Ordinary Lives in Extraordinary Times: A New View of the Earliest Urban Societies in Bronze Age Syria

L’Hama Project nasce da una collaborazione avviata nel 2020 tra il Dipartimento di Studi Letterari, Filologici e Linguistici dell’Università degli Studi di Milano e il Museo Nazionale Danese con sede a Copenaghen.

Il progetto Hama è condotto da un gruppo internazionale di ricercatori (danesi, italiani e siriani) e prevede lo studio, la catalogazione e la pubblicazione dei contesti archeologici e dei materiali dell’età del Bronzo ― ad oggi largamente inediti ― conservati presso il museo danese e provenienti dal sito di Hama in Siria (35°08′N 36°45′E), indagato dalla Carlsberg Expedition to Phoenicia tra il 1931 e il 1938.

La collezione di Hama è di notevolissima importanza. Si tratta, infatti, delle più vasta collezione di reperti archeologici provenienti dallo scavo di un sito vicino orientale ospitata presso un museo europeo, ed una delle più ampie collezioni (più di 12.000 reperti) ad oggi presenti al di fuori della Siria. Anche il contesto archeologico è eccezionale in quanto si tratta dell’unico caso di strutture domestiche scavate nella Siria occidentale per l’età del Bronzo Antico (ca. 3000-2000 a.C.), contemporanee alla fase del Palazzo Reale G e degli Archivi di Stato di Ebla.

Nel 2020 il Progetto Hama – Ordinary Lives in Extraordinary Times: A New View of the Earliest Urban Societies in Bronze Age Syria ha ricevuto un finanziamento sul bando Independent Research Fund Denmark Project. Le attività del Team UniMi prevedono la digitalizzazione della documentazione originale elaborata dalla Missione archeologica danese a Hama e conservata presso il Nationalmuseet e la creazione di un GIS archeologico per la gestione informatizzata dei dati, attività di valorizzazione e comunicazione.

Hama_Historical

OPEN HAMA

Oriente Antico UniMi crede nei principi di una ricerca scientifica aperta e sostiene assieme all’Università degli Studi di Milano una politica di condivisione e accessibilità dei dati. Tutta la documentazione è accessibile alla comunità scientifica tramite un Web GIS, ospitato nel Dataverse®, una piattaforma open source per la gestione e condivisione dei dati adottata da molte istituzioni universitarie e di ricerca mondiali.